"Indagato per corruzione" l'ex Presidente dell'Anm Luca Palamara

luca palamara indagato

L'ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati (Anm) Luca Palamara risulterebbe indagato per corruzione dalla Procura di Perugia secondo quanto riportano oggi i quotidiani Repubblica e Corriere della Sera.

L'indagine per presunta corruzione riguarderebbe viaggi, regali e i rapporti che Palamara avrebbe intrattenuto con l’imprenditore e lobbista Fabrizio Centofanti (ex capo delle relazioni istituzionali di Francesco Bellavista Caltagirone), arrestato a febbraio 2018 per reati fiscali e che sarebbe stato in affari a sua volta con un avvocato finito nelle maglie dell'inchiesta della procura di Roma per sentenze sospette, cioè "pilotate" dai magistrati amministrativi.

Palamara indagato? "Chiedo di essere ascoltato subito"

Palamara ha fatto sapere di aver appreso "dagli organi di stampa di essere indagato per un reato grave e infamante per la mia persona e per i ruoli da me ricoperti. Sto facendo chiedere alla Procura di Perugia di essere immediatamente interrogato perché voglio mettermi a disposizione per chiarire, nella sede competente a istruire i procedimenti, ogni questione che direttamente o indirettamente possa riguardare la mia persona".

Luca Palamara, che fino all’anno scorso era anche componente del Consiglio superiore della magistratura (Csm), fa parte di Unicost, la corrente moderata dell’Anm, ed è candidato per il posto di aggiunto per la procura di Roma. La notizia dell’indagine a suo carico ora potrebbe complicare anche la questione della nomina del successore del procuratore capo Giuseppe Pignatone, di cui si sta occupando il Csm. L’altro nome per il posto di procuratore aggiunto a Roma è quello di Marcello Viola di Magistratura Indipendente, la corrente di destra dei magistrati, in discontinuità con la gestione Pignatone.

"Mai, e sottolineo mai, baratterei il mio lavoro e la mia professione per alcunché e sono troppo rispettoso delle prerogative del Csm per permettermi di interferire sulle sue scelte e in particolare sulla scelta del procuratore di Roma e dei suoi aggiunti" ha aggiunto Palamara provando ad allontanare le ombre che in queste ore si sono materializzate sul suo capo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO