Jean-Marie Le Pen: "Radio Radicale va salvata"

Jean-Marie Le Pen, ex leader e fondatore del Front National, partito dell'estrema destra francese poi ereditato dalla figlia Marine Le Pen, ha deciso di spendersi in favore della causa di Radio Radicale. Le Pen è stato amico per moltissimi anni di Marco Pannella, del quale adesso vuole difendere l'eredità politica: "Io sono un vero democratico e credo più precisamente che il confronto delle idee, dei partiti e di tutte le strutture che permettono questo confronto il più spesso possibile siano auspicabili, voilà! Non credo né al confinamento né all'esclusione".

Facendo il suo appello, Le Pen si è rivolto direttamente a Matteo Salvini: "Credo che si debba in effetti salvare il pensiero di Marco e difendere le idee che erano le sue, perché fanno parte delle sfumature del pensiero europeo; dunque vanno salvaguardate. Penso al grande Marco, al merito della durata delle sue battaglie politiche e sono inorridito dall'idea che (Radio Radicale, ndr) possa sparire".

"Abbiamo delle radici comuni (con Marco, ndr) facciamo parte della stessa comunità di idee, una comunità di pensiero, una comunità di sentimenti".

Sebbene Matteo Salvini sia in ottimi rapporti con la figlia Marine è molto difficile che questo appello venga ascoltato, anche perché non scorre affatto buon sangue tra il leader storico della destra francese e la figlia, che adesso guida il Rassemblement National.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO