Disoccupazione stabile al 10,2%. Tra i giovani al 31,4%. Peggio di noi solo Grecia e Spagna

disoccupazione aprile 2019

Disoccupazione stabile ad aprile rispetto a marzo con il tasso che si attesta al 10,2%, in calo dello 0,7% su aprile dell’anno scorso. L’Istat con i dati diffusi oggi spiega che in Italia ci sono 2.652.000 disoccupati, 5.000 in più rispetto a marzo 2019 ma 203.000 in meno su base tendenziale.

La disoccupazione nella fascia di età 15-24 anni è invece sempre molto alta, al 31,4%, in crescita dello 0,8% sul mese di marzo ma in calo dell'1,6% su aprile del 2018. Il tasso di disoccupazione giovanile è inferiore di dodici punti percentuali al record raggiunto nel 2014 ma di altrettanti punti più alto del minimo registrato nel 2007, prima della crisi.

Il tasso di disoccupazione generale al 10,2% dell'Italia secondo i dati di Eurostat è inferiore solo a quelli di Grecia (18,5%) e Spagna (13,8%). Stessa storia per la disoccupazione giovanile, dove l’Italia viene battuta in Europa soltanto da Atene (38,8%) e Madrid (32,7%).

Il tasso di occupazione ad aprile si attesta invece al 58,8%, stabile su marzo e in aumento dello 0,3% su aprile dell’anno scorso. Gli occupati ad aprile 2019 rispetto a marzo sono risultati 2.000 in più (sono 23.288.000 in tutto) mentre su base annua sono aumentati di 56.000 unità.

L’Istat registra ancora una leggera crescita delle persone in cerca di occupazione, dello 0,2%, pari a 5mila unità, dovuta alla componente femminile e concentrata nella fascia 15-24 anni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO