Telefonata Di Maio-Salvini: prove di tregua dopo la "minaccia" di Conte


Una telefonata cordiale. I due vicepremier in rotta di collisione provano a virare verso acque più calme. Luigi Di Maio e Matteo Salvini si sono sentiti al telefono tra ieri sera e stamattina. Una conversazione "lunga e cordiale" per un "clima positivo" fanno sapere fonti M5s.

Dopo che il braccio destro di Salvini Giancarlo Giorgetti, sottosegretario a Palazzo Chigi, aveva annunciato una crisi ormai "atomica", a un passo dal deflagrare, e le opposizioni avevano invitato la maggioranza a non bloccare più il paese, Di Maio e Salvini provano a ricucire.

Una caduta del governo al momento non sembra sia conveniente per nessuno, men che meno per il MoVimento 5 Stelle mentre la Lega, nel suo ruolo di primo azionista di maggioranza, continua a crescere nei sondaggi. Non a caso l’iniziativa della telefonata sarebbe stata presa da Di Maio.

Ieri Conte aveva minacciato di lasciare il governo se le liti tra Lega e M5s non fossero finite. Diversi i fronti aperti, a cominciare da Tav e autonomie. Domani si dovrebbe tenere un vertice "riparatore" tra i due vicepremier e i rispettivi fedelissimi. Per una tregua che ridia fiato all’azione del governo, come chiesto dal presidente del Consiglio.

telefonata di maio salvini

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO