Fonti del governo: "Trovato accordo Lega-M5S su Sblocca cantieri"

Saranno sospesi alcuni punti del Codice degli appalti.

Palazzo Chigi ha fatto sapere che i due partiti di maggioranza, Lega e MoVimento 5 Stelle, hanno trovato l'accordo sul decreto Sblocca cantieri e in particolare sulla parte relativa al Codice degli appalti. I due capigruppo al Senato, Massimiliano Romeo (Lega) e Stefano Patuanelli (M5S), hanno dichiarato in una nota comune:

"Dopo esserci confrontati anche con i relatori, proporremo al Senato, tra le altre cose, quanto già concordato in sede di commissione, vale a dire un emendamento che prevede la sospensione di alcuni punti rilevanti del Codice degli appalti per due anni, in attesa di una nuova definizione delle regole per liberare da inutile burocrazia le imprese. Al contempo, sarà garantito il rispetto delle norme e del lavoro già fatto nelle commissioni parlamentari sull'argomento. In particolare saranno anche garantite le soglie già in vigore per i subappalti e salvaguardati gli obblighi di sicurezza per le imprese. Abbiamo svolto un normale lavoro parlamentare che porteremo come maggioranza in commissione e poi in Aula al Senato"

Dopo l'appello del Premier Giuseppe Conte e la telefonata tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio, dunque, il primo scoglio sembra superato, ma quanto durerà? Tra l'altro, a quanto pare, per l'altro decreto importante a cui il governo sta lavorando in questo periodo, ossia il Dl Crescita, potrebbe essere necessario chiedere la fiducia in Parlamento, poiché i tempi stringono. Il decreto, infatti, scade il 29 giugno, sarebbe dovuto arrivare in Aula domani pomeriggio, ma molto probabilmente sarà rinviato di altre 24 ore perché la riunione ad hoc di ieri è saltata a causa dello stallo che si era creato sullo Sblocca cantieri.

Accordo sblocca cantieri

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO