Addio vecchie carte d’identità: alto il rischio di frode

carta identità ue frode

Con un nuovo regolamento, il Consiglio UE ha deciso di mandare in pensione le vecchie carte d’identità, tramite le quali sarebbe più semplice mettere in atto delle frodi. Tramite le nuove normative, saranno introdotte nei Paesi dell’UE i nuovi documenti d’identità che dovranno avere dei requisiti minimi comuni: i sarà la bandiera e il codice dello Stato che l’ha emessa, una foto e due impronte del titolare. Ovviamente, la sostituzione delle vecchie carte d’identità avverrà in maniera graduale.

L’aspetto più importante delle nuove carte d’identità sarà rappresentato però da una zona a lettura ottica, con le informazioni del titolare che saranno contenute in un microchip. La validità minima dei nuovi documenti sarà di cinque anni, quella massima di 10. Gli Stati membri dell’UE potranno rilasciare il documento anche per un periodo più lungo, purché il titolare abbia già compiuto 70 anni. Per i minori, invece, la durata potrà essere inferiore ai 5 anni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO