Salvini anticipa blitz polizia: procuratore di Monza chiede il silenzio stampa

salvini anticipa blitz silenzio stampa

Il ministro dell’Interno esulta per gli arresti e il procuratore della Repubblica di Monza lo richiama al silenzio stampa. Matteo Salvini oggi ha anticipato un (fin qui presunto) blitz della polizia che avrebbe portato a 11 arresti in Brianza per varie accuse, dal tentato omicidio allo spaccio di droga fino al porto e detenzione di armi.

La viva soddisfazione del vicepremier è stata stoppata dal procuratore secondo cui "l'anticipo della notizia mette a rischio il buon esito dell’operazione". La procura di Monza, nell’invocare il silenzio stampa, precisa che "a tempo debito saranno fornite tutte le informazioni del caso".

Non è la prima volta che Salvini ci casca. A dicembre scorso fece irritare il procuratore di Torino Armando Spataro annunciando degli arresti di cittadini stranieri a blitz appena iniziato.

Ma è successo anche nelle scorse ore con il ministro dell’Interno che, come riferisce l’Ansa, avrebbe fatto arrabbiare il procuratore di Prato anticipando l’arresto di "dieci cinesi" sempre a operazione in corso: "Si erano fronteggiati a Prato con coltelli e pistole per il controllo della prostituzione: dieci cinesi, tra cui sei clandestini, sono stati arrestati. Grazie ai Carabinieri! Nessuna tolleranza per i delinquenti: per loro la pacchia è finita!".

I cittadini cinesi finora sottoposti a fermo, per fatti risalenti all’estate scorsa, risulterebbero in realtà tre e non dieci.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO