Di Maio: "Fusione FCA-Renault saltata per colpa dell'interventismo del governo francese"

"La Francia non ha fatto una bella figura".

Di Maio su caso FCA-Renault

Nel corso dell'intervista di oggi a Radio24 il vicepremier Luigi Di Maio ha parlato anche del caso della mancata fusione tra FCA e Renault, esprimendo la sua opinione su questa vicenda e addossando la colpa al governo francese, accusandolo di interventismo:

"Neanche Renault è contenta dell'interventismo dello Stato francese. Quella era un'operazione di mercato"

Poi Di Maio ha aggiunto:

"Se si fa mercato, una grande azienda parla con la sua omologa, non è che interferiscono ministri e presidenti della Repubblica. La Francia non ha fatto una bella figura"

Di Maio si è a sua volta difeso da chi, invece, ha accusato il governo italiano di assenteismo sul caso FCA-Renault, dai sindacati al suo predecessore al ministero dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il quale ha detto esplicitamente a John Elkann che si sarebbe dovuto rivolgere a Palazzo Chigi. Il vicepremier pentastellato ha detto:

"Noi abbiamo rispettato quel momento che vedeva trattativa di mercato. È l'interventismo di Stato che ha provocato il fallimento dell'operazione Renault-Fca: la Francia non ha fatto bella figura, noi anche se in contatto con Fca, abbiamo rispettato l'operazione"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO