Bufera procure: "Mattarella non ha mai parlato di nomine con nessuno, non incontra Lotti da agosto"

caso procure mattarella e lotti, mai intervenuto gettyimages-629710970.jpg

Dal Colle si interviene sulla bufera che ha investito procure e Consiglio superiore della magisratura (Csm) dopo l’indagine per corruzione aperta a carico del pm Luca Palamara, già presidente dell’Associazione nazionale magistrati. L’inchiesta, avviata a Perugia, ha scoperchiato il vaso di Pandora di presunte trattative tra politici e magistrati per le nomine di quest’ultimi.

Fonti del Quirinale fanno sapere che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella "non ha mai parlato con alcuno di nomine di magistrati, né è mai intervenuto per esse. Gli unici interventi sono stati di carattere generale per richiamare il rispetto rigoroso dei criteri e delle regole preposte alle funzioni del Csm".

"Inoltre - proseguono le stesse fonti - l'ultimo incontro" di Mattarella con Lotti "da quando è cessato dalla carica di ministro, è avvenuto il 6/8/2018 attraverso una visita di congedo, come avvenuto per altri ministri" all’insediamento del governo Conte.

L’ex ministro per lo Sport del governo Gentiloni Luca Lotti (Pd) secondo fonti di stampa (Repubblica, Corriere e Messaggero) avrebbe incontrato, insieme ad un altro deputato dem, Luca Palamara per parlare della nomina del nuovo procuratore di Roma. Lotti in ogni caso non è indagato.

Renzi ha parlato di "festival dell’ipocrisia" ricordando che anche se a lui non piace questo è il "meccanismo" che "ha portato in molte città, da Roma a Bologna, Milano, Catanzaro, Palermo - solo per citarne alcune - nomine all’altezza". E il Csm "le ha fatte con quel metodo lì, con i magistrati che si incontrano di giorno e di sera, con la politica che incontra i magistrati perché lo prevedono le regole".

Sempre secondo Repubblica e CorSera ci sarebbero altri due consiglieri del Csm, oltre ai cinque già emersi, che discutevano con i politici dei giochi di corrente per la poltrona del procuratore di Roma, come emergerebbe dalle trascrizioni integrali delle intercettazioni ora in mano alla procura di Perugia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO