Salvini: "Sea Watch 3 nave pirata, se fa rotta verso l'Italia..."

salvini sea watch

Matteo Salvini all’attacco della Sea Watch 3, la nave della Ong tedesca che oggi ha tratto in salvo 52 migranti al largo della Libia. Il ministro dell’Interno mette in guardia il comandante dell’imbarcazione dal dirigersi verso le coste italiane, visto che ora è in vigore il Decreto Sicurezza Bis. "La SeaWatch - scrive Salvini sul proprio profilo Facebook - è intervenuta nelle acque di competenza della Guardia Costiera Libica, che era pronta ad intervenire e già in zona. Sappia che, qualora facesse rotta verso l’Italia, metterebbe a rischio l’incolumità delle persone a bordo, sottoponendole a un viaggio più lungo e disobbedendo alle indicazioni di chi coordina le operazioni di soccorso. Non vediamo l’ora - continua il vicepremier - di usare i nuovi strumenti del #DecretoSicurezzaBis per impedire l’accesso alle nostre acque territoriali".

Ribadendo il suo dogma dei “porti chiusi”, il leader della Lega conclude il suo post accusando la Sea Watch 3 di essere una nave a tutti gli effetti fuorilegge: "È l’ennesima iniziativa di questo tipo da parte della Ong, che gestisce una NAVE PIRATA a cui qualcuno consente di violare ripetutamente la legge. #portichiusi".

Decreto Sicurezza bis: cosa prevede

Lo scorso 11 giugno, il governo Conte ha varato il Decreto Sicurezza Bis, che tra le altre cose prevede multe da 10 a 50mila euro per le navi che non rispettano il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane. Il divieto, prevede lo stesso decreto, può essere imposto direttamente dal ministro dell’Interno (Salvini) "per motivi di ordine e sicurezza pubblica", sentiti la Difesa e i Trasporti e informata la presidenza del Consiglio. In caso di violazioni reiterati, è prevista anche la confisca della nave.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO