Sardegna, Zedda: "La prima iniziativa della giunta leghista-sardista? Il ripristino dei vitalizi". M5S: "Un ritorno al passato"

Il PD non condivide quanto detto da Zedda.

Massimo Zedda

Massimo Zedda, progressista, ex sindaco di Cagliari che a lo scorso febbraio ha perso le elezioni regionali contro Christian Solinas (Pds'Az-Lega) ieri ha lanciato un j'accuse su Facebook sostenendo che la prima iniziativa legislativa della nuova giunta leghista-sardista è quella di ripristinare i vitalizi. Zedda infatti ha scritto:

"La prima proposta di legge della maggioranza leghista e sardista, illustrata ai capigruppo dal presidente del Consiglio regionale, riguarda il ripristino, comunque lo si voglia giustificare e definire, degli assegni vitalizi da riconoscere ai consiglieri regionali. Non la continuità territoriale, non la vertenza latte, non il porto canale di Cagliari, ma dopo tre mesi la prima legge è per le pensioni dei consiglieri regionali. Dicono sempre: 'prima gli italiani, prima i sardi'. Ma la verità è che pensano solo a se stessi. Pensano solo ai privilegi e alle pensioni per i consiglieri regionali"

E ha aggiunto, facendo un po' di conti:

"La proposta è sostenuta dai capigruppo di maggioranza, compreso quello del partito Fratelli d’Italia dell’onorevole Truzzu, candidato alla carica di Sindaco di Cagliari. Contrari i capigruppo dell’opposizione. La spesa, a carico delle cittadine e dei cittadini, nel bilancio regionale, per il solo 2019 è pari a 1.149.984 €, che si ripeterà per gli anni a venire di questa legislatura per un totale di 5.749.920€. Ho già rinunciato una volta, dimettendomi, appena proclamato Sindaco, dalla carica di consigliere regionale poche settimane prima di maturare la pensione, a un vitalizio che sarebbe stato di 1.850 euro al mese, dopo solo due anni sei mesi e un giorno, che avrei percepito al compimento del sessantacinquesimo anno di età. Con due legislature, la precedente normativa prevedeva un vitalizio di quasi 4.000 € netti al mese al compimento del sessantesimo anno di età e così via"

Poi Zedda fa il paragone tra i consiglieri e gli altri lavoratori:

"Un insegnante, un dipendente, nel pubblico e nel privato, un commerciante e un imprenditore, un libero professionista, dopo 41 anni di lavoro, percepiscono una pensione di 1.450 € al mese, a seconda dei contributi versati. Non ho problemi, come non ne ho avuto a rinunciare già una volta al vitalizio, a dichiarare oggi la mia assoluta contrarietà a questa proposta di legge che, se approvata, contribuirebbe a garantire privilegi a pochi e ad aumentare la distanza tra la politica e i cittadini"

Zedda non ha avuto l'appoggio del PD, che, invece, ha preso le distanze, tanto che il capogruppo Gianfranco Ganau ha scritto una nota dicendo di voler respingere ogni "tentativo di strumentalizzazione sul tema" e ha ricordato che "il nuovo modello è caratterizzato dalla riduzione dei vitalizi agli ex consiglieri e dall'introduzione del modello Fornero per il futuro".

Michele Pais, Presidente del Consiglio Regionale, ha chiesto l'approvazione del nuovo schema entro il 30 giugno, altrimenti scadono i termini per l'adeguamento della normativa regionale alla legge di bilancio del governo Conte. In una nota dello stesso Pais viene spiegato:

"La proposta di legge che arriva all’esame della Prima commissione è la riproposizione letterale del testo che deriva dall’accordo Stato-Regioni in attuazione della Legge di Bilancio dello Stato e dalla Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali"

Il MoVimento 5 Stelle, invece, è più o meno sulla stessa lunghezza d'onda di Zedda, e tramite la sua capogruppo Desirè Manca ha detto:

"Non siamo qui per regalarci privilegi, si tratta di una cosiddetta ‘indennità differita’. Si reintroduce così il diritto alla maturazione per tutti con cinque anni e la possibilità di abbassare l'età necessaria a 60 anni. Una volontà di ritorno al passato nascosta tra le pieghe del provvedimento che punta ufficialmente a tagliare le cifre con il sistema contributivo. Ma ad allargare – allo stesso tempo – la platea agli attuali e futuri onorevoli"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO