Moscovici: l’Eurogruppo sostiene la procedura d’infrazione per l'Italia

procedura infrazione si da eurogruppo

L’Eurogruppo, cioè il gruppo informale e riservato che riunisce i Ministri delle finanze degli Stati dell'eurozona, dice sì alla procedura d’infrazione a carico dell’Italia per deficit eccessivo e violazione delle regole sul debito.

"L'Eurogruppo ha ascoltato le proposte della Commissione Ue sull'Italia e sostiene la richiesta di prendere le misure necessarie per rispettare le regole di bilancio" ha fatto sapere il presidente Mario Centeno. "C'è un chiaro sostegno per la nostra analisi e il nostro approccio, ora continuiamo con il lavoro preparatorio che può portare alla procedura" ha aggiunto il commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici.

L'Eurogruppo si riunisce di solito una volta al mese subito prima della sessione del Consiglio Ecofin (Economia e finanza) ma quando è necessario vengono previste altre riunioni o teleconferenze. Il compito principale dell’Eurogruppo è il coordinamento delle politiche economiche tra gli Stati membri della zona euro.

La procedura nei confronti dell’Italia è "giustificata" ma "cerchiamo in tutti i modi di evitarla" ha ribadito oggi Moscovici ricordando che "le regole devono essere rispettate... Ho presentato i principali punti del pacchetto di primavera per il semestre europeo in particolare per quanto riguarda l'Italia. E ringrazio Centeno per il chiaro sostegno che ha dato all'analisi della Commissione".

La riunione dell’Eurogruppo, svoltasi a Lussemburgo, è durata 15 ore. Alla fine il vice presidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis ha spiegato che l’Italia ha bisogno di una manovra correttiva che aggiusti sostanzialmente "la traiettoria fiscale per quest’anno e per l’anno prossimo. Questa è la prima e più importante priorità nell’interesse del paese". Manovra bis di cui Lega e M5s non vogliono neanche sentir parlare. Almeno per ora.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO