Tria: "Non possiamo dare nuovi documenti a UE ma rimango ottimista"

tria ue

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, predica ottimismo sulla diatriba con l’UE entrando all’Ecofin: "Rimango ottimista - ha dichiarato ai giornalisti presenti il titolare del Tesoro - anticiperò i nostri programmi per questo e l'anno prossimo". La procedura d’infrazione sembra imminente e, come ammette lo stesso Tria, l’Italia non può mostrare “concretamente i motivi del proprio ottimismo”. "L'unico problema - sottolinea ancora il ministro - è che poiché siamo a metà anno non ci saranno documenti nuovi da far uscire ma dobbiamo dimostrare quello che stiamo facendo".

In attesa della prossima manovra finanziaria, dunque, la Commissione UE chiede all’Italia un’azione concreta, che Tria traduce con "far vedere perché noi diciamo che possiamo arrivare ad un abbassamento previsto del deficit di 0,2 punti in meno. Dovremo dargli le cifre, da dove vengono".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO