Grandi navi a Venezia, Toninelli: "San Nicolò e Chioggia come alternative"

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli ha effettuato un sopralluogo a Venezia per verificare la delicata questione del passaggio delle navi da crociera nel canale della Giudecca dopo l'incidente di qualche giorno fa.

La questione è oggetto di dibattito da anni, ma la collisione tra la nave da crociera e il battello il 2 giugno scorso, sembra aver accelerato un possibile intervento del governo per impedire il passaggio delle navi nel bacino di San Marco e nel Canale della Giudecca. Toninelli ha parlato di possibili soluzioni:

Vogliamo trovare una soluzione definitiva per portare fuori dal bacino di San Marco e dal Canale della Giudecca le Grandi Navi. Fino ad oggi esistevano alcune idee, non progetti. I tecnici hanno filtrato alcune idee e ora abbiamo le ipotesi di San Nicolò e Chioggia. Ora dobbiamo studiare e valutare quello che dovremo fare.

I cittadini di Venezia avranno voce in capitolo nella decisione che sarà presa. Toninelli si è detto pronto a indire un referendum:

Siccome siamo il Movimento Cinque stelle e non vogliamo far calare dall'altro una decisione porteremo ai cittadini tutte le informazioni che non avevano e magari poi faremo anche un referendum, perché no.

Con l'occasione il ministro Toninelli ha parlato anche del MOSE, il sistema di paratie mobili che impedirà o limiterà il fenomeno dell'acqua alta nella laguna e che ad oggi è costato oltre 5 miliardi di euro:

Per il Mose stiamo sbloccando 65 milioni che permetteranno di contribuire a finire l'opera. Fino a oggi è stata spesa una somma molto grande e quindi la struttura deve essere completata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO