Strada dei Parchi, congelati gli aumenti dei pedaggi

Gli aumenti a pari al 19%, previsti a partire dal 1 luglio, sono stati congelati fino al 31 agosto

L'aumento dei pedaggi sulla A24 e A25 è stato congelato fino al 31 agosto prossimo. Nei giorni scorsi Strada dei Parchi - società concessionaria delle due autostrade - aveva annunciato un aumento dei pedaggi pari al 19% a partire dal primo di luglio; già approvato dal Governo a fine 2017 (Gentiloni) e confermato anche dalla Convenzione vigente per il 2019.

Strada dei Parchi aveva contestualmente denunciato l'immobilismo da parte del Governo, che ancora non ha provveduto a rinnovare il Piano Economico Finanziario (scaduto nel 2014) nel quale, ovviamente, dovranno essere previsti gli investimenti da parte dello Stato, in accordo con il concessionario, per garantire la messa in sicurezza di due autostrade che - come noto - si trovano in zona sismica.

L'aumento è stato congelato per altri due mesi dopo 2 giorni di trattative tra il Ministero di Toninelli e la concessionaria. Il Mit, in accordo con il Mef, si è impegnato a sbloccare il Piano Economico e Finanziario prevedendo un investimento complessivo da 3,1 miliardi, due dei quali a carico dello Stato.

Il nuovo impegno è stato preso, sulla falsariga di quanto avvenne il 31 dicembre 2018. Adesso per cancellare definitivamente gli aumenti si dovrà arrivare alla firma del nuovo Piano economico finanziario prima della fine dell'estate.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO