Dl Crescita: ok a compromesso Lega-M5S su "salva Roma" e "salva Comuni"

Stretta contro i portali di affitti di case vacanza come Airbnb.

Emendamenti decreto crescita

Le Commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno approvato l'emendamento al decreto crescita presentato dai relatori che di fatto ripristina il cosiddetto "salva Roma", ossia fa passare allo Stato parte del debito storico della Capitale (1,4 miliardi) e istituisce un fondo ad hoc in cui confluiranno gli eventuali minori esborsi per rinegoziare i mutui da parte dell'attuale Commissario al debito di Roma, che serviranno per i debiti delle città metropolitane. Anche per altri comuni come Alessandria, Catania e quelli in provincia di Campobasso sono previste delle regole apposite.

Un'altra importante novità è quella che riguarda gli affitti delle case vacanze: i proprietari che le affitteranno ed evaderanno il fisco rischieranno multe dai 500 ai 5mila euro. Ma anche i portali di intermediazione come Airbnb o Booking saranno considerati responsabili in solido per quanto riguarda le tasse sui contratti di locazione di durata breve. I soggetti che svolgono "attività di intermediazione immobiliare tramite portali telematici", inoltre, saranno responsabili del versamento dell'imposta di soggiorno per i turisti.

Foto © Palazzo Chigi Licenza CC BY-NC-SA 3.0 IT

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO