Usa-Iran, Trump ha ordinato un raid e poi l'ha annullato

Non sono chiare le ragioni del dietrofront

Il New York Times ha rivelato una notizia inquietante. Secondo la ricostruzione offerta dal quotidiano ieri il Presidente Donald Trump aveva dato il via libera a un raid militare nei confronti dell'Iran, come risposta all'abbattimento di un drone.

Ieri pomeriggio, infatti, la contraerea iraniana ha abbattuto un drone americano - dal valore di 130 milioni di dollari - che, secondo la sua versione, aveva sconfinato all'interno dello spazio aereo iraniano. Questa versione è stata immediatamente contestata dagli Stati Uniti, che hanno accusato l'Iran di essersi reso responsabile di un'autentica provocazione nei confronti degli Usa.

Il New York Times ha rivelato che la rappresaglia ordinata da Trump è stata sospesa quando l'operazione era già nella fase iniziale; gli obiettivi del raid americano erano radar e batterie missilistiche della contraerea iraniana. Secondo un'altra fonte, sempre interna all'amministrazione, gli aerei americani erano già in volo quando è arrivato lo stop all'operazione.

Non è chiaro chi abbia dato l'ordine di sospendere l'operazione e neanche le ragioni alla base di questa decisione. Potrebbe anche essersi trattato di una sospensione legata a ragioni logistiche, che non escluderebbero dunque la possibilità che si procederà al raid in un secondo momento.

A quanto pare sarebbe stato il Pentagono a premere per frenare l'iniziativa, temendo delle rappresaglie nei confronti delle forze americane presenti nella regione, che avrebbero potuto portare ad una rapida escalation.

Ad ogni buon conto, l'amministrazione per l'Aviazione degli Stati Uniti ha emesso un divieto di sorvolo dello spazio aereo iraniano sul Golfo Persico ed il Golfo dell'Oman fino a nuovo ordine. Le restrizioni sono state giustificate da "un aumento delle attività militari e dalla tensione politica crescente nella regione, che rappresentano un rischio per le operazioni dell'aviazione civile americana".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO