Infrazione Ue, Di Maio: "La eviteremo". Salvini: "Non a tutti i costi"


Matteo Salvini e Luigi Di Maio ora litigano anche sulla procedura d’infrazione. Dopo le mai sopite tensioni sul taglio delle tasse, che oggi si sono infatti riaccese, nel pomeriggio nuovo scambio di vedute tra i due azionisti della maggioranza. Secondo Di Maio ci sono "ottime possibilità per scongiurare la procedura d'infrazione europea" ma bisogna "essere uniti e combattere. Nei conti pubblici l'Italia sta incassando più del previsto".

Ribatte a distanza Matteo Salvini secondo cui evitare la procedura d'infrazione è sì "l'obiettivo di tutti, ma non a ogni costo". Anche perché il patto di stabilità "è un patto politico e non economico". Come dire: non siamo a completa disposizione dei desiderata dell’Ue. Intanto le trattative in corso per scongiurare l’infrazione, che si ripercuoterebbe inevitabilmente anche in un giudizio negativo dei mercati, proseguono.

Il premier Giuseppe Conte stamattina si è detto preoccupato per l’esito dei colloqui con i partner europei contando però sul fatto che l'aggiustamento di bilancio sia la strada maestra per evitare l’avvio della procedura: "Non possiamo mettere in campo qui pubblicamente le misure che abbiamo in mente. A me interessa che ci sia un approccio costruttivo di tutti. L'interesse dell'Italia è l'interesse dell'Europa".

Intanto il premier olandese Mark Rutte attacca il governo: "È la Commissione europea che deve muovere i prossimi passi. Si tratta di un percorso molto preciso. Sono certo che la Commissione garantirà che l'Italia attui in modo rapido ciò che deve essere fatto o procederà" con l’infrazione.

salvini di maio infrazione ue

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO