M5S, Di Maio: "Chi critica destabilizza il Movimento"

Luigi Di Maio

Le tensioni ai vertici dell'esecutivo gialloverde non sono limitate agli scontri tra le due forze politiche. Anche all'interno del Movimento 5 Stelle tira un'aria preoccupante, con Alessandro Di Battista tornato alla carica in grande stile che non perde occasione di lanciare frecciatine che rischiano di destabilizzare ulteriormente il delicato equilibrio all'interno del Movimento 5 Stelle.

Dopo l'ultimo attacco di Di Battista a Salvini, il leader di M5S Luigi Di Maio ha affidato a Facebook un lungo sfogo in cui difende il proprio ruolo di capo politico del Movimento - come deciso dai sostenitori attraverso la piattaforma Rousseau - e invita Di Battista, pur senza citarlo in modo diretto, a smettere di creare confusione:

Il MoVimento ha deciso, dopo le elezioni europee, che io dovessi continuare ad essere il capo politico del Movimento. Da sempre ho incentrato il mio ruolo su un obiettivo: il MoVimento 5 Stelle al Governo per cambiare l'Italia. E così sarà.
Il mio ruolo non è per niente semplice. [...] Non mi interessa se in buona fede o in mala fede, ma se qualcuno in questa fase destabilizza il MoVimento con dichiarazioni, eventi, libri, destabilizza anche la capacità del Movimento di orientare le scelte di Governo. Qui stiamo lavorando per il Paese, e questo non lo posso permettere. Abbiamo tutti una grande responsabilità. Sentiamola.

Il riferimento non è soltanto a Di Battista, che sembra quasi votato a prendere il posto di Di Maio come capo politico del Movimento 5 Stelle, ma anche alla senatrice Paola Nugnes, che vuole lasciare M5S "perché reputa la legge che taglia 345 parlamentari, una legge anti democratica. Se si vuole tradire una promessa, bisognerebbe dimettersi non passare al misto".

E, ancora:

Destabilizzare il Governo in questo momento in cui il Presidente del Consiglio sta portando avanti una trattativa difficilissima con l’Unione Europea è da incoscienti, e questo lo dico sia al MoVimento che alla Lega. Non permetterò che nè io nè il MoVimento veniamo indeboliti da queste dinamiche. Ci mancherebbe altro. Ma è bene che tutti sappiano. Dobbiamo essere una testuggine, non un campo estivo!

Il messaggio è chiaro e chi vuole intendere, intenda:

Stiamo Governando la Nazione Italia, non stiamo giocando a risiko. Si rimettano i carriarmatini nella scatola e ognuno porti avanti il ruolo che è chiamato ad assolvere nella società: ministro, parlamentare, attivista, cittadino. Un ruolo non è migliore dell’altro, per quanto mi riguarda. Ma tutti devono essere rispettati e ognuno stia al proprio posto.

Il MoVimento 5 Stelle sta governando da un anno la settima potenza mondiale e la seconda forza manifatturiera d’Europa:...

Posted by Luigi Di Maio on Sunday, June 23, 2019

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO