Turchia, Erdogan perde Istanbul. Vittoria al candidato dell'opposizione Imamoglu

Battuto Binali Yildirim, candidato del partito islamico della Giustizia e dello Sviluppo (Akp).

Ekrem Imamoglu

Lo scorso 31 marzo Ekrem Imamoglu, candidato a sindaco di Istanbul con il Partito Popolare Repubblicano, aveva vinto le elezioni, ma i risultati erano stati annullati: il 6 maggio l'authority per le elezioni (Ysk) aveva ordinato di rifare tutto e così oggi i cittadini di Istanbul sono tornati al voto e hanno scelto ancora Imamoglu.

Dopo la scrutinio del 60% delle schede Imamoglu era già in testa con il 55% e il suo avversario, Binali Yildirim, candidato del partito di Erdogan, l'Akp (Partito islamico della Giustizia e dello Sviluppo), ha ammesso la sconfitta dicendo:

"Al momento, il mio rivale Ekrem Imamoglu è in testa nelle elezioni. Mi congratulo con lui, augurandogli successo. Le elezioni significano democrazia, queste elezioni hanno ancora una volta dimostrato che la democrazia funziona perfettamente in Turchia"

Proprio Erdogan, per sottolineare l'importanza di una vittoria a Istanbul, aveva detto che "chi perde Istanbul perde la Turchia". È dunque molto atteso il suo commento dopo questa sonora sconfitta.

La città produce il 31% del Pil della Turchia ed è un centro logistico di fondamentale importanza sul Bosforo, per questo il fatto che sarà governata da chi è all'opposizione di Erdogan è molto significativo.

Ad aiutare Imamoglu a "rivincere" le elezioni è stata proprio la decisione di annullare il voto precedente, che è stata vista come una vera e propria ingiustizia e non ha fatto che aumentare la popolarità del rappresentate del Partito Popolare Repubblicano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO