Sea Watch, 4 Paesi pronti a ospitare i migranti. Garante infanzia: "Fate sbarcare i minori"

L'UE però sostiene che prima occorre autorizzare lo sbarco e poi si può procedere alla ricollocazione.

Francia, Germania, Lussemburgo e Portogallo si sono dette pronte e disponibili a ospitare i migranti che sono ancora a bordo della Sea Watch, in attesa di poter sbarcare, ma proprio lo sbarco è il nodo che non si riesce a sciogliere. Perché mentre Matteo Salvini dice che lo autorizzerà soltanto dopo che i Paesi UE si saranno concretamente impegnati a ospitare i migranti, l'UE dice che non si può procedere alla ricollocazione se prima non sbarcano. Insomma, è un muro contro muro sulla pelle di quelle persone. E intanto si fa sentire anche il Garante dell'Infanzia che ordina di far sbarcare i minori non accompagnati che sono ancora sulla nave della ONG tedesca.

La portavoce di Sea Watch Italia, Giorgia Linardi ha detto che la Ong prende atto dell'iscrizione della capitana Carola Rackete nel registro degli indagati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e violazione del codice della navigazione, ma specifica che ancora non le sono stati notificati atti ufficiali.

Dal canto suo la capitana ha detto:

"Affronterò tutto con il supporto dei legali di Sea Watch, ora voglio solo le persone a terra"

Intanto i parlamentari che ieri sono saliti a bordo della nave e sono ancora lì, hanno raccontato che, poiché i migranti hanno capito che consentono di sbarcare solo a chi sta male (come è successo ieri a un uomo e un minorenne), stanno tentando atti di autolesionismo e così questa notte i deputati hanno aiutato l'equipaggio nei turni di sorveglianza, per vigilare affinché nessuno si faccia del male.

In tutta Italia continuano le manifestazioni di sostegno alla Sea Watch, da Lampedusa a Milano, da Napoli a Torino, da Palermo a Bologna, Pisa, Viareggio, Roma e Padova. E il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha concesso la cittadinanza onoraria ai membri dell'equipaggio.

Sea Watch giugno 2019 - Capitana Carola Rackete

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO