Conte al G20: "Procedura dʼinfrazione va evitata subito e senza indugio"

conte g20 osaka

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine del G20 di Osaka, in Giappone. Il premier ha ribadito che la procedura di infrazione per debito eccessivo "va evitata subito e senza ulteriore indugio", smentendo le indiscrezioni di un possibile rinvio da parte dell’UE. "Abbiamo fatto il nostro siamo sereni, confidiamo che vada tutto bene", ha ribadito tornando sul confronto dei giorni scorsi con le istituzioni continentali.

Quanto alle nomine europee, il premier Conte sottolinea che l'accordo "non è ancora chiuso" e la posizione dell’Italia non cambia: si punta ad una "personalità di grande spessore, che abbia a cuore la crescita economica e l'equità sciale, disponibile sedersi a un tavolo per rivedere regole di governance europea".


Conte ha poi parlato anche delle critiche mosse al governo per i dossier più importanti, come quello relativo alla TAV.

"Non mi sembra che questo governo non sia decisionista. Tutti i dossier vengono decisi, questo vale sia per l'Ilva che quanto riguarda il Tav. Io ho dichiarato il percorso: sul Tav c'è un'interlocuzione in corso. C'è una maggiore contributo da parte della Ue - conclude - , ora ne trarremo le fila".

Tria: "Rinvio infrazione? Ho letto sui giornali"

Sul possibile rinvio della procedura d’infrazione si è espresso anche il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che ribadisce:

"Non stiamo trattando in questi termini. Ho letto sui giornali quest'ipotesi ma io non ne ho mai parlato. Deciderà la Commissione europea, ma io non ho mai sentito precedenti di questo tipo".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO