Nomine UE, Conte telefona a Di Maio e Salvini. Prodi: "L'Italia è isolata"

Non c'è accordo sul nome dell'olandese Frans Timmermans.

Il Premier Giuseppe Conte è a Bruxelles per il Consiglio Europeo straordinario che dovrebbe concludersi con le nomine dei nuovi commissari dell'Unione Europea. Ha detto di aver dormito un po' di più questa mattina perché prevede una lunga notte ed è molto probabile che sia così, perché pare proprio non esserci accordo sul nome del nuovo Presidente della Commissione UE.

Il nome del popolare Manfred Weber, che sembrava tramontato (ma avrebbe chiesto la presidenza del Parlamento europeo), potrebbe tornare in auge, mentre quello del socialdemocratico olandese Frans Timmermans sembra essere osteggiato proprio dai popolari e in particolare dai leader dei Paesi di Visegrad, soprattutto da Viktor Orban.

Conte, arrivando al Consiglio, ha parlato qualche minuto con i giornalisti e ha fatto una sorta di identikit dei commissari che vorrebbe l'Italia:

"Timmermans è una candidatura che valuteremo, all'Italia interessa che siano forti personalità che sappiano interpretare il momento critico che affronta l'Europa, che aiutino a costruire un'Ue più solida e forte, cerchiamo insieme di trovare la soluzione migliore, l'importante è una logica di pacchetto rispettando tutti i criteri anche quello geografico e di genere"

Secondo alcune fonti, inoltre, il Premier in serata avrebbe avuto un colloquio con la cancelliera tedesca Angela Merkel e avrebbe anche sentito telefonicamente i suoi vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. A proposito di Merkel, lei, che sostiene Timmermans, ha detto che si cercherà di essere costruttivi, "ma è anche importante evitare un conflitto interistituzionale, quindi ci vorrà un po', non sarà facile".

Il Presidente del Parlamento europeo uscente Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, ha detto, a proposito di Timmermans:

"Per noi non è possibile votare un candidato socialista. Si andrebbe contro la volontà popolare. Lo dico da vicepresidente del Ppe e da vicepresidente di Forza Italia. Il nostro candidato è Max Weber"

Intanto Romano Prodi, intervenuto a "In 1/2" su Raitre, ha detto che l'Italia sarà molto probabilmente esclusa dalle cariche più importanti:

"Per l'Italia sono impossibili le prime quattro cariche: presidente di Commissione, del Consiglio europeo, del parlamento e della Bce; finite. Il responsabile dell' economia e del bilancio non lo si può avere; il resto si, industria, agricoltura. L'Italia è un grande Paese, ma ora è isolata, a meno di risuscitare Draghi"

Nomine Ue

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO