Truffa sull'accoglienza dei migranti, smantellate Onlus

migranti onlus truffa milano

Operazione della Guardia di Finanza che tra Lodi e Milano ha arrestato 11 persone: nei loro confronti l’accusa è di associazione per delinquere, truffa allo Stato e auto riciclaggio. Secondo quanto emerso dalle indagini e dalle perquisizioni effettuate dalle Fiamme Gialle, coordinate dalla Procura di Milano, alcune Onlus che si occupano dell’accoglienza dei migranti hanno ottenuto profitti illeciti per circa 7 milioni di euro.

Secondo quanto riferisce La Repubblica, le Onlus coinvolte nell’operazione sono quattro ed avrebbero utilizzato documentazioni falsi per poter partecipare ai bandi pubblici ed ottenere così ingenti somme di denaro per l’accoglienza di centinaia di migranti. L’operazione è stata coordinata dai pm Ilda Boccassini e Gianluca Prisco ed ha visto il coinvolgimento di oltre 100 finanzieri.

Le mani della 'ndrangheta sull'accoglienza

Dai dettagli dell’inchiesta emerge che i rappresentanti legali delle Onlus avrebbero utilizzato 4,5 milioni di euro per scopi personali. E non è tutto, perché le stesse associazioni sono risultate collegate "a noti pluripregiudicati appartenenti alla 'ndrangheta", che le hanno utilizzate per "accedere ai benefici di legge attraverso l'assunzione presso le predette cooperative". Tramite le Onlus affiliati alle cosche calabresi sono riusciti a "fare ottenere a persone recluse, attraverso il rilascio di documentazione falsa, la concessione della misura alternativa alla detenzione da parte del magistrato di sorveglianza".

L’indagine è scaturita da alcune movimentazioni bancarie sui conti correnti intestati al consorzio delle Onlus, che hanno destato qualche sospetto. Quanto alle 11 ordinanze cautelari disposte, si tratta di una un carcere, cinque ai domiciliari e cinque obblighi di dimora.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO