Nomine Ue, l'appello di Conte: "Non si imponga un accordo"

"L'Italia rivendica un portfolio economico di peso ma soprattutto di partecipare alla decisione finale"

Poco prima di imbarcarsi alla volta di Bruxelles, il Premier italiano ha lanciato un messaggio attraverso il proprio profilo di Facebook. Conte ha ribadito l'invito a trovare un giusto equilibrio, senza arrivare a delle forzature che possano incrinare i rapporti tra i Paesi membri: "In partenza per Bruxelles per un'altra intensa giornata insieme ai leader europei in cui proveremo a disegnare e a costruire l'Europa dei prossimi anni. Come ho fatto fino ad oggi, e ancora di più nelle ultime ore, darò il mio convinto contributo affinché tra le famiglie europee non primeggi né, soprattutto, si imponga un asse su un altro, ma si trovi il giusto equilibrio sulla base di criteri di scelta delle persone ben bilanciati".

Conte ha inviato tutti ad "individuare personalità che sappiano rinnovare il sogno europeo" e che "abbiano una chiara visione e sappiano esprimerla con coraggio, evitando di rifugiarsi nella angusta logica dell’austerity o di affidarsi al primato della finanza. Vogliamo personalità che mettano al centro la crescita, i cittadini, le persone".

Una volta sbarcato a Bruxelles, il Premier ha parlato con i cronisti ai quali ha ribadito gli obiettivi del Governo: "L'Italia rivendica un portfolio economico di peso ma soprattutto di partecipare alla decisione finale".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO