Nomine UE: Commissione alla Germania, Bce alla Francia

nuove nomine ue i nomi

Tutto come dalle ultime previsioni a Bruxelles per le nuove nomine europee. Il presidente della Commissione Ue che succederà a Jean Claude Juncker sarà il ministro della Difesa tedesco Ursula Von der Leyen (Cdu) mentre la francese Christine Lagarde, (ex) direttore del Fondo Monetario Internazionale, andrà alla presidenza della Bce e il socialista spagnolo Josep Borrell diventerà Alto rappresentante. Il nuovo presidente del Consiglio europeo sarà invece il primo ministro belga Charles Michel.

La cancelleria tedesca Angela Merkel dopo l’annuncio delle nuove nomine dato dal presidente del Consiglio Ue Donald Tusk ha spiegato di essersi "dovuta astenere nel voto per la nomina di Ursula von der Leyen come presidente della Commissione" dato che la Grosse Koalition non era unita su questo nome. Merkel ha poi precisato che "tutti gli altri hanno votato in modo unanime". Poi sul fallimento del principio dello Spitzenkandidat (candidato di punta) la cancelliera ha assicurato di aver "cercato una soluzione equa per Weber e Timmermans, ma non mi è riuscito".

La Commissione Europea potrebbe essere guidata da Ursula Von der Leyen

Nel nuovo round del Consiglio Europeo per le nomina dei vertici UE è il nome del Ministro della Difesa della Germania Ursula Von der Leyen in pole position come Presidente della Commissione UE al posto di Jean-Claude Juncker, rimasto alla guida dal 2014 ad oggi.

Ad affiancare Ursula Von der Leyen nel pacchetto delle nomine che sarà votato oggi a Bruxelles ci sarebbero l'ex ministro dell'economia francese Christine Lagarde alla guida della Banca Centrale Europea al posto dell'uscente Mario Draghi e il primo ministro belga Charles Michel come Presidente del Consiglio Europeo al posto dell'uscente Donald Tusk.

A guidare il Parlamento Europeo, invece, potrebbero essere due figure diverse che si dividerebbero metà il mandato: due anni e mezzo per il tedesco Manfred Weber, già capogruppo del Partito Popolare Europeo, e due anni e mezzo per il bulgaro Sergei Stanishev, già presidente del Partito Socialista Europeo.

Nessun ruolo di rilievo per l'Italia, ma la volontà del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte di vedere una donna alla guida della Commissione UE potrebbe realizzarsi. Questo pacchetto avrebbe già trovato l'appoggio del premier ungherese Viktor Orban, e di conseguenza anche degli altri Paesi di Visegrad. Lo conferma via Twitter il portavoce di Orban Zoltan Kovacs:

I Paesi di Visegrad sostengono la candidatura della ministra della Difesa tedesca Ursula Von der Leyen per la presidenza della Commissione europea. I quattro Visegrad, uniti, hanno ancora dimostrato la loro forza crescente e influenza nella direzione dell'Ue. Dopo aver sconfitto Weber, i primi ministri del V4 hanno affossato anche Timmermans.

Commissione UE, chi è Ursula Von der Leyen

Ursula Von der Leyen

Ursula Von der Leyen è l'attuale Ministro della Difesa della Germania, in carica dal dicembre 2013 sotto il terzo governo di Angela Merkel. Molto vicina alla cancelliera tedesca - è

Membro dell'Unione Cristiano-Democratica di Germania, Von der Leyen è da anni vicina alla cancelliera tedesca, che le aveva affidato dei Ministeri anche nei suoi governi precedenti: il Ministero del lavoro e degli affari sociali dal 2009 al 2013 e, prima ancora, il Ministero della Famiglia, Anziani, Donne e Gioventù dal 2005 al 2009.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO