Caos nomine, pm denunciano Pg Cassazione Riccardo Fuzio

Riccardo Fuzio e Sergio Mattarella

Aggiornamento 5 luglio 2019 - I sostituti procuratori di Rimini e il sostituto procuratore di Padova hanno fatto partire denunce contro il procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio. Denunce presentate a Genova in qualità di magistrati ma anche di cittadini a seguito, scrivono i pm, delle notizie di stampa relative alle conversazioni tra Fuzio e l'ex consigliere del Csm Luca Palamara, sotto indagine per l’ipotesi di reato di corruzione.

Caos CMS, riposo anticipato per il pg della Cassazione Riccardo Fuzio

4 luglio 2019 - Il procuratore generale della Corte di Cassazione Riccardo Fuzio ha deciso di fare un passo indietro e chiedere il riposo anticipato dalla magistratura, un anno prima rispetto al previsto.

Il motivo di questa decisione, comunicata questa mattina al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Consiglio Superiore della Magistratura, è da ricercare nel suo coinvolgimento nell'inchiesta di Perugia e nel caso di Luca Palamara e nelle pressioni che in questi ultimi giorni erano arrivate da parte dell'Associazione Nazionale Magistrati, intenzionata a ripulire la propria immagine nel minor tempo possibile.

Fuzio aveva promosso le azioni disciplinari nei confronti dei consiglieri togati del CSM finiti nello scandalo, ma anche il suo nome stato legato a quello di Palamara, il cui telefono cellulare era tenuto sotto controllo. Tra le numerose chiamate registrate ce ne sarebbe anche una in cui si sente Riccardo Fuzio avvisare Palamara dell'indagine per corruzione avviata a Perugia sul suo conto, riferendogli il contenuto delle carte.

Da qui la decisione di ritirarsi in anticipo della magistratura. Il Quirinale, dopo l'incontro avvenuto questa mattina, ha diffuso una nota per spiegare che la data in cui inizierà il collocamento a riposo di Fuzio è stata fissata per il 20 novembre 2019:

Nel corso del colloquio il Presidente della Repubblica ha preso atto della decisione del dott. Fuzio di presentare domanda di collocamento a riposo anticipato, decisione assunta con senso di responsabilità a conclusione di un brillante percorso professionale al servizio delle istituzioni. Il Presidente Mattarella gli ha espresso apprezzamento per il rigore istituzionale con cui ha assicurato il tempestivo esercizio dell'azione disciplinare in una contingenza particolarmente delicata per la magistratura italiana.

Maggiori dettagli sono arrivati dal Consiglio Superiore della Magistratura, che nel ringraziare Fuzio per il lavoro svolto ha auspicato come entro il 20 novembre 2019 venga nominato un nuovo procuratore generale della Cassazione, così da non provocare discontinuità nella carica.

Oggi, prima di annunciare l'intenzione di lasciare la magistratura, Fuzio ha promosso l'azione disciplinare nei confronti del deputato del Partito Democratico Cosimo Ferri, coinvolto in prima persona nell'inchiesta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO