Lotti: "Nel PD ci sono due pesi e due misure. Non ho mai commesso reati, né avuto vantaggi personali"

L'ex ministro ha parlato a Montecatini Terme alla prima riunione della sua nuova corrente.

Luca Lotti dice che nel Pd ci sono due pesi e due misure

L'ex ministro dello Sport Luca Lotti si è autosospeso dal PD da tre settimane per il suo coinvolgimento nello scandalo sulle nomine nelle procure che ha poi fagocitato anche Csm e Anm, ma questo non gli ha impedito di fondare una nuova corrente all'interno del partito, Base riformista, che fa capo anche a un altro "renziano", Lorenzo Guerini.

Proprio per Base riformista oggi Lotti ha aperto la prima riunione a Montecatini Terme e durante il suo discorso è tornato sulla sua sospensione:

"Qualcuno, anche chi ha chiesto un mio passo indietro, ha detto che si tratta solo di una questione di opportunità politica. Dispiace constatare che quando, ad esempio, membri del nostro partito hanno organizzato comitati per No al referendum costituzionale il livello di inopportunità politica aveva parametri diversi! Così come dispiace vedere che in altri casi ci siano stati due pesi e due misure"

Lotti ha poi ribadito quello che ha sempre detto da quando è scoppiata questa vicenda, ossia di non aver commesso alcun reato:

"Mi spiace che il racconto di certe mie azioni abbia messo in imbarazzo la comunità del Pd e dei nostri elettori. Scusate, ma è conseguenza di quello che è stato raccontato ma non certo di quello che è realmente successo. È al nostro popolo che dico con forza che mai ho commesso reati o che il mio agire mi abbia portato un vantaggio personale"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO