L'Iran esce dall'accordo sul nucleare

L'Iran alzerà il livello dell'arricchimento dell'uranio al di sopra della soglia del 3,67%

L'Iran ha definitivamente disatteso gli impegni stabiliti con l'accordo sul nucleare del 2015. Dopo aver superato i limiti delle riserve di uranio arricchito al 3,67%, ha annunciato che aumenterà il livello di arricchimento portandolo al 5%. A comunicare la notizia al mondo in una conferenza stampa è stato il portavoce del governo Ali Rabiei insieme al viceministro degli Esteri Abbas Araghchi ed al portavoce della Agenzia iraniana per l'energia atomica, Behrouz Kamalvandi.

L'annuncio è arrivato esattamente allo scadere dell'ultimatum di 60 giorni rivolto all'Unione Europea, affinché intervenisse per allentare le maglie dell'embargo commerciale statunitense nei confronti di Teheran.

Queste le parole di Araghchi: "Nell'ultimo anno abbiamo dato abbastanza tempo alla diplomazia e ora non stiamo violando l'accordo ma perseguendo i nostri diritti basati sull'accordo. Dobbiamo presentare una denuncia contro gli Stati Uniti e l'Ue per averlo violato. Aumentiamo l'arricchimento per fornire il combustibile per la nostra centrale nucleare e al momento non abbiamo bisogno di carburante per il reattore di Teheran".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO