Migranti: Malta autorizza lo sbarco dei 65 profughi della Alan Kurdi

Tre di loro erano collassati per il caldo.

Collassi a bordo della Alan Kurdi

Aggiornamento ore 17:03 - Malta ha autorizzato lo sbarco di tutti i 65 migranti presenti a bordo della Alan Kurdi, nave della Ong Sea Eye.

Il Premier maltese Joseph Muscat ha spiegato che, dopo aver discusso con la Commissione UE e con il governo tedesco, il governo di Malta provvederà al trasbordo dei 65 migranti presenti a bordo della Alan Kurdi su sue navi e poi provvederà a farle immediatamente ricollocare in altri Stati UE. Le tre persone collassata saranno evacuate immediatamente, tutti gli altri trasbordati, ma nessuno resterà a Malta. Inoltre Muscat ha detto che come segno di riconoscimento della buona volontà del governo di Malta, gli Stati UE prenderanno anche la metà dei 58 migranti salvati in un'altra operazione dalle stesse navi maltesi.

Tre collassati sulla nave Alan Kurdi

La Ong Sea Eye ha fatto sapere che le condizioni a bordo della Alan Kurdi sono sempre meno sostenibili, tanto che tre dei 65 naufraghi salvati in mare e che da giorno sono a bordo in attesa di sbarcare in un porto sicuro sono collassati a causa del caldo. Sea Eye spiega:

"Mentre la Alan Kurdi è in attesa fuori dal porto chiuso di Malta, tre dei migranti a bordo sono collassati per il caldo e sono sottoposti a cure mediche acute"

E ha aggiunto:

"Abbiamo urgentemente bisogno di assistenza medica e di un porto sicuro per tutti quelli a bordo in modo da prevenire il peggio"

Malta avrebbe concesso l'autorizzazione allo sbarco solo alle tre persone che sono collassate, ma la Ong ha detto chiaramente che le condizioni di tutti sono preoccupanti e che potrebbero esserci altri casi simili nelle prossime ore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO