Alitalia verso maggioranza assoluta pubblica con Ferrovie e Ministero del Tesoro

Entro il 15 luglio bisogna mettere insieme la cordata che rilanci la compagnia aerea.

Alitalia verso maggioranza pubblica FS e MEF

Il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e il Premier Giuseppe Conte hanno incontrato i sindacati del settore trasporti, preoccupati per la situazione di Alitalia e hanno detto che la soluzione e molto vicina e che "probabilmente la prossima settimana si chiude". In realtà si deve chiudere. Il 15 luglio infatti (ossia lunedì prossimo) scade il termine per presentare la cordata che si deve occupare del rilancio di Alitalia.

Secondo fonti dello stesso Mise riportate dall'Ansa si va verso una cordata a maggioranza assoluta pubblica con Ferrovie dello Stato e Ministero dell'Economia. Qualche giorno fa il Ministero guidato da Luigi Di Maio, dopo una riunione con i commissari e i sindacati, aveva detto che il consorzio dal quale si attendeva l'offerta vincolante per l'acquisto degli asset della compagnia aerea di bandiera sarebbe stato composto per circa il 35% da Ferrovie dello Stato, circa il 15% dal Mef (quindi un totale di circa il 50%) e per una quota tra il 10 e il 15% dall'americana Delta.

In questi giorni tutte le energie sono concentrate sulla ricerca del quarto socio, cui spetterebbe mettere sul piatto il 40% del capitale, ossia 300 milioni. Tra i pretendenti c'è anche Claudio Lotito, presidente della Lazio, cui Di Maio ha chiesto "garanzie di solidità finanziaria". Intanto Delta potrebbe opporsi all'ingresso nella cordata di Avianca, il cui azionista di maggioranza è il colombiano German Efromovich, che ha già incontrato gli advisor di Ferrovie dello Stato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO