Sicurezza bis, ultimatum di Salvini a M5S: "Pacchetto completo o grossi problemi al governo"

La distanza tra Lega e Movimento 5 Stelle, e tra i due leader e vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, è sempre più ampia e lo stallo sulla delicata questione delle autonomie sembra aver creato una nuova frattura tra le due forze politiche al governo. A confermarlo è stato lo stesso leader della Lega nel corso di una conferenza stampa al Viminale, ma il problema non sarebbe da ricercare nelle autonomie regionali.

Quello che non va giù al capo del Viminale è il blocco di alcuni emendamenti al discusso Decreto Sicurezza Bis fortemente voluto da Salvini

Nel decreto sicurezza bis, che in queste ore è inchiodato e su questo io non faccio mezzo passo indietro e su cui il presidente della Camera si deve prendere le sue responsabilità, c'è un fondo di 17 milioni di euro in dotazione al Ministero dell'Interno all'interno del quale ci sono buoni pasto per i poliziotti, divise per i poliziotti, uniformi per i poliziotti, straordinari per i vigili del fuoco e messa in sicurezza dei comandi per i vigili del fuoco. Spiegatemi perchè in un decreto che si chiama Decreto Sicurezza non devono essere ammessi degli emendamenti che si occupano di poliziotti e di vigili del fuoco.

Salvini chiama ancora in causa il presidente della Camera Roberto Fico, come già fatto ieri quando aveva fatto saltare il tavolo sul decreto Sicurezza bis, e lo accusa di aver bloccato otto emendamenti dedicati alle forze dell'ordine. Il leader della Lega, però, ha deciso di ignorare totalmente la replica arrivata dal diretto interessato, che lo aveva ripreso per la sua poca conoscenza del funzionamento del Parlamento.

Il testo, infatti, è all'esame delle commissioni Affari costituzionali e Giustizia della Camera, che fanno capo rispettivamente ai pentastellati Giuseppe Brescia e Francesca Businarolo e non a Roberto Fico che è invece Presidente della Camera. La replica era stata breve e precisa: "Spiace per la confusione del titolare del Viminale riguardo al funzionamento delle Camere. Al momento la presidenza della Camera non ha ricevuto nessun emendamento e nessun ricorso sugli emendamenti, che sono oggetto del vaglio che i presidenti di commissione competenti svolgono in piena autonomia".

Riconoscere l'imprecisione, però, non avrebbe giovato alla nuova strategia di Matteo Salvini, che punta a far passare i deputati del Movimento 5 Stelle come persone a cui non stanno a cuore gli interessi delle forze di polizia. E così, senza contraddittorio, in conferenza stampa ha proseguito:

Fermare questi emendamenti non è un dispetto a Salvini, è una cosa stupida. E se qualcuno andrà avanti con questo atteggiamento stupido la Lega è pronta a fare un passo indietro. Non sulle autonomie o sulle pseudo-inchieste, ma su questo sì. Vado agli amici alleati e dico: "O passa questo testo o è un problema serio". Con Salvini e con la Russia si può scherzare, con gli Stati Uniti e la Cina si può scherzare, ma coi poliziotti, i vigili del fuoco e i vigili urbani non si può scherzare".

E qui è arrivato l'ultimatum, che prosegue la falsa narrazione di dipingere Matteo Salvini come il paladino delle forze dell'ordine al contrario del Movimento 5 Stelle:

O ci sono questi emendamenti e non si va avanti. Punto. È un principio. Se qualcuno pensa di fare uno sgarbo a Salvini danneggiano poliziotti e pompieri ha trovato il ministro sbagliato.

Salvini poi lancia frecciatine non troppo velate a Luigi Di Maio e alle questioni che il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico ha in ballo:

Io porto pazienza sull'autonomia e sulla flat tax e voglio vedere un piano per salvare Alitalia, perchè non voglio perdere neanche un posto di lavoro, e voglio vedere un piano per salvare l'Ilva, perchè non voglio perdere neanche un posto di lavoro. Sono ottimista di natura, però su questo mi incazzo. O c'è il pacchetto completo o è un grosso problema per il governo.

La frattura a questo punto è definitiva? Luigi Di Maio non ha ancora replicato a questo ultimatum, ma è ormai evidente che lo spazio per eventuali mediazioni è finito.

Matteo Salvini a Milano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO