Migranti, naufragio al largo della Tunisia: almeno 72 i morti

naufragio migranti tunisia

Altri 38 corpi dei migranti naufragati l’1 luglio scorso a bordo di un gommone al largo della Tunisia sono stati recuperati nelle scorse ore. Ad aggiornare il tragico bilancio è la Mezzaluna Rossa, portando le vittime accertate a 72 persone.

Degli ultimi 38 corpi rinvenuti, 36 sono stati trovati vicino a Zarzis, nel sud-est della Tunisia, altri due al largo della vicina isola di Djerba. In tutto sul gommone affondato c’erano, secondo il racconto di un sopravvissuto, 86 persone.

Il 9 maggio scorso almeno una settantina di migranti erano annegati dopo l'affondamento della loro imbarcazione in acque internazionali, a 40 miglia dalla città tunisina di Sfax secondo quando reso noto su Twitter da Alarm Phone.

I migranti, di origine subsahariana, secondo i racconti dei naufraghi sopravvissuti (una quindicina, soccorsi dai pescherecci locali) si erano imbarcati sulle coste libiche.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO