"Silvia Romano viva almeno fino a Natale"

Silvia Romano rapita

Oggi a Roma c'è stato un incontro tra le autorità giudiziarie italiane e quelle keniote che stanno indagando sulla vicenda di Silvia Romano, la cooperante rapita lo scorso 20 novembre in Kenya. L'unica certezza emersa, purtroppo, non ha aperto nuovi orizzonti. Il procuratore generale del Kenya, Noordin Mohamed Haji, ha offerto un solo dato apparentemente inconfutabile: Silvia Romano era in vita almeno fino allo scorso Natale.

A fornire questa certezza sono stati 2 degli 8 uomini che hanno eseguito materialmente il sequestro e che sono stati arrestati lo scorso 26 dicembre, il cui processo inizierà alla fine di luglio. I due hanno raccontato di aver rapito la cooperante italiana e di averla poi ceduta ad un altro gruppo criminale. Nelle mani degli inquirenti è finito successivamente anche un terzo sequestratore, un somalo di 35 anni - trovato in possesso di una delle armi usate nel sequestro - che ha confermato la versione degli altri due sodali.

Su quanto accaduto negli ultimi 7 mesi non vi è invece alcuna certezza. Nelle prossime settimane i carabinieri del Ros faranno ritorno in Kenya con l'obiettivo di collaborare con i colleghi kenioti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO