Lega-Russia, parla il terzo italiano al Metropol: "Incontro prettamente professionale"

Il terzo italiano che il 18 ottobre dello scorso anno ha preso parte all'incontro all'hotel Metropol di Mosca insieme a Gianluca Savoini, indagato per corruzione internazionale, e l'avvocato Gianluca Meranda si è palesato all'ANSA con un messaggio Whatsapp in cui parla di quel vertice con tre cittadini russi non ancora identificati come di un "incontro prettamente professionale".

Francesco Vannucci, quello che nell'audio pubblicato da BuzzFeed News viene chiamato "nonno Francesco", si definisce un "consulente esperto bancario che da anni collabora con l'avvocato Gianluca Meranda" e precisa che quell'incontro è stato "prettamente professionale":

Ho partecipato all'incontro all'hotel Metropol di Mosca il 18 ottobre 2018 in qualità di consulente esperto bancario che da anni collabora con l'avvocato Gianluca Meranda. Lo scopo dell'incontro era prettamente professionale e si è svolto nel rispetto dei canoni della deontologia commerciale. Non ci sono state situazioni diverse rispetto a quelle previste dalle normative che disciplinano i rapporti d'affari.

A confermare l'identità di Vannucci all'ANSA sarebbe stato proprio Gianluca Meranda, mentre la Procura di Milano che sta indagando nella delicata questione non conferma né smentisce che quella terza persona era proprio Vannucci.

Il 62enne originario di Suvereto (Livorno), però, almeno all'ANSA non ha voluto fornire ulteriori dettagli sui temi di quell'incontro, precisando di non essere ancora stato sentito dai magistrati:

Confido nella serietà della magistratura nel capire le chiare dinamiche di questa vicenda.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO