Nomine UE, Salvini attacca il M5S: "Come si fa a votare con Renzi, Merkel e Macron?"

salvini m5s nomine ue

Non passa ora senza che vi sia un attacco all’interno della maggioranza di governo. Matteo Salvini ha commentato le nomine UE sui propri canali social attaccando gli alleati del Movimento 5 Stelle. "Poteva essere la volta buona per un cambiamento storico dell’Europa - scrive in un primo tweet il ministro dell’Interno - , qualcuno ha preferito la poltrona. La nostra coerenza non è in vendita, come non lo sono gli interessi degli italiani". Il riferimento è alla decisione presa dal partito di Luigi Di Maio di votare a favore della von der Leyen, candidata invisa chiaramente ai sovranisti.

In un primo momento, la Lega stessa aveva ammesso di valutare un appoggio all’ex ministro della Difesa di Angela Merkel, ma poi il Carroccio si è allineato agli altri sovranisti. Ed è qui che si innesta l’attacco a Di Maio e il suo partito (che dichiarano ci fosse un accordo con i leghisti), che sostanzialmente ha votato la stessa candidata sostenuta da chi il M5S dice di avversare da tempo, ovvero l’ex premier Renzi, il presidente francese Macron e la cancelliera tedesca.

"Chi parla sempre di democrazia e trasparenza - rincara la dose Salvini con un secondo tweet - dovrebbe avere anche dignità: ma come si fa a votare con Renzi, Merkel e Macron per qualche poltrona in Europa? Io non cambio idea". L’utilizzo delle parole democrazia e trasparenza è un vero e proprio attacco frontale al Movimento 5 Stelle. Fonti leghiste parlano di “tradimento” e “sabotaggio” al cambiamento da parte dei pentastellati. Il governo continua a correre sul filo del rasoio.



© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO