Video, Di Maio: "Grave attacco frontale da Salvini, sono stufo. Così non si può andare avanti"

Il leader del M5S si è arrabbiato per il meme diffuso stamattina da Matteo Salvini.

A Mezzogiorno è arrivata la reazione di Luigi Di Maio al meme che ha diffuso questa mattina Matteo Salvini, quello in cui, attraverso un abile fotomontaggio, affiancava Conte e lo stesso Di Maio ai vari Renzi, Macron, Merkel, Berlusconi e Von der Leyen. Il leader dei pentastellati, che già in varie interviste e dirette Facebook ha spiegato che è stata la Lega a tirarsi indietro nel voto della nuova Presidente della Commissione Europea, ha fatto un'altra diretta sul noto social network per ribadire la questione e poi per manifestare la sua profonda rabbia dovuta proprio a quel meme, abbozzando una sorta di ultimatum.

Di Maio ha definito un "attacco frontale grave" quello che Matteo Salvini ha fatto proprio nei suoi confronti e ha detto che è evidente che se la prende con il MoVimento 5 Stelle per distrarre l'attenzione dalle inchieste sui presunti fondi russi alla Lega. Poi ha detto che, proprio in base a quello schema che c'è nel meme, è la Lega, invece, che governa con Berlusconi nelle regioni.

Di Maio ha ribadito come è andata con il voto alla Von der Leyen:

"Von der Leyen è stata candidata dal Consiglio europeo e nel Consiglio c'era il governo italiano. Conte ha chiamato sia me sia Matteo Salvini prima di decidere se appoggiare o no la candidatura e anche se non era il massimo, per noi andava bene pur di avere in cambio un portafoglio importante. E abbiamo anche detto decida la Lega quale commissario avere. Noi abbiamo votato la Von der Leyen perché ha detto che vuole fare il salario minimo europeo, il trattato di Dublino e rivedere l'austerity. Loro non hanno voluto più votarla quando hanno capito che la poltrona che volevano poteva saltare"

Poi ha aggiunto:

"Io sono un po' stufo perché io voglio abbassare le tasse, sbloccare le infrastrutture, fare le leggi che ci permettono di abolire il canone Rai, il bollo auto, voglio abbassare il cuneo fiscale"

E ancora:

"Con questo clima di tensione continua si fa male al Paese. Quando si minaccia continuamente di far cadere il governo l'unica cosa che ottieni è che le imprese aspettano, gli investitori non vengono. Se si vuole far cadere il governo ci si prenda le proprie responsabilità, basta con queste mezze frasi"

Ha anche ribadito un altro punto:

"Mi si accusa di governare con il PD? E loro hanno votato per finanziare Radio Radicale, Radio Soros... Loro sono d'accordo con il PD per fermare i progetti sull'acqua pubblica e sul salario minimo. Io con il partito di Bibbiano non voglio avere niente a che fare"

Poi, con facendo vedere il meme pubblicato stamattina da Salvini, ha aggiunto:

"Se vogliamo seguire lo stesso criterio di questo meme allora bisogna aggiungere Orban e tutti i sovranisti che hanno votato la Von der Leyen. Perché la Lega si è tirato indietro? Ci sono tweet di leghisti che hanno detto chiaramente di essersi sfilati perché non avevano più la garanzia di ottenere la poltrona. Ma io sono leale fino alla fine, se la Lega può ottenere un commissario, noi lo sosterremo"

E infine ha abbozzato una specie di aut aut, senza tuttavia dare dei limiti precisi:

"La Lega deve scegliere tra l'interesse personale del proprio partito o quello del Paese. Si prendano le loro responsabilità, ma così non si può andare avanti. Non sarò io a minacciare la caduta del governo ogni giorno. Ci sono tanti buoni motivi per andare avanti. Noi non stiamo pensando alle strategie di partito. È un fatto importante quello di stamattina, non posso tollerare un attacco frontale come questo. Vadano da Orban e i loro amici sovranisti ad accusarli di governare con il PD. Per noi non è così affatto"

Di Maio contro Salvini su meme

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO