Massimo Ciancimino sta male: scarcerato per motivi di salute

Massimo Ciancimino è stato scarcerato per motivi di salute. Il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, è stato colpito mesi fa da un ictus cerebrale, motivo per il quale il suo legale ha chiesto ed ottenuto al tribunale di sorveglianza di concedere al suo cliente gli arresti domiciliari.

Il suo avvocato, Roberto D'Agostino, ha spiegato che le condizioni di Ciancimino sono preoccupanti: "Le sue condizioni sono critiche, speriamo che in casa possa curarsi nel migliore dei modi". Adesso Ciancimino è agli arresti domiciliari in un appartamento "lontano dalla Sicilia", come ha spiegato lo stesso avvocato D'Agostino.

Massimo Ciancimino si trovava in carcere per scontare diverse condanne: riciclaggio, detenzione e porto di esplosivi e calunnie. Attualmente è imputato a Palermo nel processo sulla trattativa Stato-mafia. L'inchiesta è partita anche grazie al suo contributo perché fu proprio lui, nel 2009, a consegnare ai magistrati di Palermo le fotocopie del "papello" di Riina e del "contro-papello" scritto dal padre Vito.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO