Roberto Formigoni e il pentimento lampo. A giugno scriveva: "Condanna sì, ma non inquineranno il mio cervello"

Roberto Formigoni

Roberto Formigoni va ai domiciliari: dopo 5 mesi di carcere l’ex governatore della Lombardia ha "riletto la sua vicenda comprendendone gli sbagli" a partire dalla sua "amicizia con Daccò, "vacanze in yacht” comprese. Per lui non c'è più "spazio" per collaborare, scrive il Tribunale di Sorveglianza di Milano nel provvedimento con cui gli ha concesso i domiciliari. I giudici hanno apprezzato il "basso profilo" da tenuto da Formigoni in carcere con i detenuti che, in quanto ex politico, gli hanno fatto molte richieste.

Formigoni, per la prima volta dalla condanna, nel presentare la richiesta di domiciliari ha detto di aver riconosciuto "il disvalore" dei suoi comportamenti, presupposto per ottenere i benefici penitenziari per gli ultra 70enni, ma poco più di un mese fa non sembrava pensarla così.

In una lettera a Tempi l’ex governatore scriveva: "Mi è stato chiaro fin dal primo istante che questa situazione non poteva dominare né i miei giorni né i miei minuti. Hanno potuto condannarmi ma non hanno potuto decidere del mio modo di reagire e di vivere, non hanno potuto inquinare né il mio cuore né il mio cervello".

Nelle 55 righe della lettera che Formigoni aveva inviato al mensile di ispirazione cattolica non c'era stato spazio per un minimo accenno di pentimento o di comprensione del perchè di quella condanna. Anzi, cita pure il famoso avvocato Franco Coppi che aveva parlato di "una condanna senza colpa e senza prove".

Poco più di un mese dopo, però, Formigoni, condannato in via definitiva a 5 anni e dieci mesi di carcere nel caso Maugeri per corruzione stimata in fase processuale in 8 milioni di euro, si sarebbe totalmente ravveduto e le sue dichiarazioni avrebbero convinto i giudici del suo pentimento. E così, cinque mesi dopo l'apertura delle porte del carcere, per l'ex presidente della regione Lombardia si sono aperte quelle di casa di un suo amico, dove resterà ai domiciliari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO