Foggia, arrestato sindaco leghista di Apricena

Antonio Potenza, Sindaco di Apricena, piccolo comune in provincia di Foggia, è finito in manette nell'ambito di un'operazione condotta dalla Guardia di Finanza. Potenza, ex Forza Italia, divenuto esponente della Lega nel 2018, è stato rieletto Sindaco nel maggio di quest'anno ottenendo il 71,52% dei voti. Alle elezioni si è candidato a capo della lista civica 'Uniti per Cambiare', con la quale sconfisse nettamente Michele Lacci candidato per la lista 'Democraticamente', vicina al PD.

Il Sindaco è finito agli arresti domiciliari. Nell'ambito dell'operazione 'Madrepietra' sono in totale 15 le persone accusate a vario titolo di reati contro la Pubblica Amministrazione. Ai domiciliari come il Sindaco è finito anche un noto imprenditore del settore marmifero, che Potenza avrebbe favorito nell'aggiudicazione delle gare pubbliche.

L'indagine è iniziata alcun mesi fa anche con l'ausilio di intercettazioni ambientali e telefoniche. Nel corso dell'indagine sono anche stati accertati altri reati come false fatturazioni e false dichiarazioni sul reddito.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO