Sì del governo alla Tav, Zingaretti: "Perso un anno, povera Italia". Frediani (M5S): "Inaccettabile, tutti a casa"


Le reazioni alle parole del premier Giuseppe Conte che ha annunciato il sì del governo alla Tav, cambiando idea sull’analisi costi-benefici, non si sono fatte attendere. Per il Pd è il segretario Nicola Zingaretti ad andare all’attacco su Twitter: "Ora Conte annuncia che il governo è per sì alla Tav. Nella migliore delle ipotesi abbiamo perso più di un anno. Nella peggiore un altro giro di valzer che non porterà a nulla. Povera Italia".

Mariastella Gelmini di Forza Italia chiede le dimissioni del ministro pentastellato delle Infrastrutture mentre la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni commentando il sì di Conte alla Tav dice: "Finalmente per il bene dell’Italia" per poi aggiungere "l'analisi costi-benefici si faccia su Toninelli".

Soddisfatta la Lega che con il vicepremier Matteo Salvini canta vittoria. "La Tav si farà, come giusto e come sempre chiesto dalla Lega. Peccato per il tempo perso, adesso di corsa a sbloccare tutti gli altri cantieri fermi". Il Movimento 5 Stelle incassa il colpo e chiede che ora sia il parlamento a esprimersi, ribadendo il suo no all’opera.

"Alla luce delle dichiarazioni del presidente Conte, che ringraziamo per l'impegno, chiederemo che sia il Parlamento a esprimersi e in aula vedremo l'esito della votazione. Vedremo chi è a favore di un progetto vecchio di 30 anni e chi invece sceglierà di avere coraggio" scrivono i capigruppo M5S Stefano Patuanelli e Francesco D'Uva. "La nostra posizione non cambia, il nostro No è deciso" precisano.

Anche il capo politico del Movimento e vicepremier Luigi Di Maio sceglie il basso profilo: "Ho ascoltato attentamente le parole del presidente Conte, che rispetto. È stato chiaro, ora è il Parlamento a doversi esprimere. Nel corso del tempo si sono succeduti nove governi, sono passati quasi 30 anni. Parliamo di un'era oramai remota, eppure qualcuno, adesso, vorrebbe farci credere che la priorità del Paese sia questa. Media, giornali, apparati, tutto il sistema schierato a favore. Non noi. Non il MoVimento 5 Stelle. Per noi la Torino-Lione era e resta un'opera dannosa".

Toni diversi da parte del M5S piemontese: "Un governo di cui fa parte il M5S dà l'ok alla Tav? Inaccettabile" sentenzia la consigliera regionale Francesca Frediani che chiosa: "Il #tuttiacasa stavolta sarebbe per voi".

reazioni sì tav zingaretti povera italia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO