Istat: a luglio risale fiducia di consumatori e imprese

fiducia consumatori istat luglio 2019

L’Istat stima per il mese in corso un aumento dell'indice del clima di fiducia dei consumatori e delle imprese. L’indice relativo ai consumatori sale da 109,8 a 113,4, mentre quello relativo alle imprese prevede una dinamica positiva da 99,3 a 101,2. Il miglioramento, fotografa l’istituto di statistica, è generalizzato in tutti i settori, ad eccezione della manifattura, il cui indice continua a scendere in maniera lieve. Aumentano anche le attese su ordini e produzione in tutti i settori.

La fiducia dei consumatori si riporta ai livelli di inizio anno, grazie soprattutto alle opinioni positive sulla situazione economica dell’Italia. Dopo l’incertezza e i timori dettati anche dalle tensioni con l’Europa e l’aumento dello spread, dunque, consumatori ed imprese riacquistano fiducia. L’Istat sottolinea che la componente economica è determinante per il recupero dell’indice dei consumatori, ma migliorano anche il clima personale e quello corrente, che passano rispettivamente da 105,6 a 108,0 e da 107,6 a 111,1.

Quanto alla fiducia delle imprese, a parte la lieve flessione del settore manifatturiero (da 100,7 a 100,1), il dato è positivo in tutti gli altri ambiti: dalle costruzioni (da 140,9 a 142,8) ai servizi (da 98,9 a 100,1), passando per il commercio al dettaglio (da 105,2 a 109,9). Entrando nel dettaglio del settore manifatturiero, la fiducia peggiora solo nei giudizi sugli ordini, mentre migliorano le attese sulla produzione e i giudizi sulle scorte. Nel settore delle costruzioni, invece, l’indice di fiducia è trascinato dal recupero dei giudizi sugli ordini. Quanto ai servizi e commercio al dettaglio, sono in miglioramento tutte le variabili di cui consta l’indice di fiducia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO