Migranti, la nave Gregoretti ormeggia ad Augusta: nessuna autorizzazione allo sbarco

In questi giorni in cui gli sviluppi sulla Tav Torino-Lione, l'omicidio del vicebrigadiere a Roma e i nuovi scontri tra i vertici del governo stanno dominando le prime pagine dei quotidiani italiani, la nave Gregoretti della Guardia di Costiera italiana è ancora in stallo con a bordo 131 migranti salvati da un peschereccio in difficoltà ormai da tre giorni.

Qualcosa, però, si sta muovendo, anche se l'autorizzazione allo sbarco da parte del Ministro dell'Interno Matteo Salvini non è ancora arrivata. Ieri la nave aveva raggiunto la rada di Catania per permettere l'evacuazione di una donna all'ottavo mese di gravidanza insieme al suo nucleo familiare, ma durante la notte si è mossa alla volta del porto di Augusta, dove le è stato permesso di attraccare.

Lo ha confermato il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli, sotto attacco ormai da giorni da parte del vicepremier Salvini:

La Gregoretti ha ormeggiato stanotte al porto di Augusta, come è normale che sia per una nave militare. Ora la Ue risponda, perché la questione migratoria riguarda tutto il Continente.

Lo sbarco dei migranti, però, non è ancora autorizzato perchè la linea dettata dal leader della Lega è quella di attendere un intervento delle Commissione Europea nel coordinamento dei ricollocamenti dei migranti tratti in salvo. Ad oggi, nonostante la replica di Bruxelles, nessun accordo è stato raggiunto e la fase di stallo, seppur con qualche sviluppo positivo, continua.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO