La Lega ai 5 Stelle: "Perché restano al governo visto che la Tav si farà?"

La replica dei pentastellati: "Fate i bulli con i voti del PD".

M5S e Lega litigano ancora sulla Tav

Anche questo weekend Lega e MoVimento 5 Stelle hanno trovato il modo di litigare e lo fanno su uno degli argomenti su cui si sono sempre accapigliati: la linea ad alta velocità Torino-Lione. I pentastallati questa mattina hanno pubblicato un lungo post sul loro Blog delle Stelle ribandendo la contrarietà all'opera che "è antistorica" e spiegano perché non conviene, facendo anche quelle allusione:

"Non è che questi soldi, in realtà, all’Italia non servono ma sono solo un altro favore alla Francia di Macron? Non vi viene il dubbio? E pensare che sul Tav c’è chi si schiera proprio con Macron: Renzi, la Boschi e Berlusconi"

E aggiungendo:

"Per il partito del cemento la priorità è bucare una montagna e portare nel 2035 le merci da Torino a Lione con le tecnologie di 16 anni prima! Una follia assoluta!"

I capigruppo della Lega Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, che qualche mese fa con i capigruppo del M5S e con i ministri Riccardo Fraccaro e Luigi Di Maio presentavano le "riforme del cambiamento", oggi hanno detto:

"Se per i 5 Stelle la Tav è un delitto, uno spreco, un crimine, un regalo a Macron e al partito del cemento, che ci stanno a fare in un governo che la realizzerà? Se vogliono possono dimettersi, nessuno li obbliga"

E i 5 Stelle non sono stati lì a guardare è hanno reagito con una nota ad hoc dicendo:

"Così è fin troppo facile, dalla Lega fanno i bulli sulla Tav coprendosi dietro ai numeri di Pd e Berlusconi. Se ogni forza politica votasse per sé passerebbe la mozione M5S. Solo votando insieme Lega e Pd o Lega e Forza Italia passerebbe la loro mozione"

E insistendo nel mettere la Lega alla pari con i partiti dell'opposizione PD e Forza Italia:

"Lo dicano ai cittadini, dicano che dopo il famoso patto della crostata ora se n'è siglato un altro di patto, quello del cemento, da parte di tutti i partiti italiani, per regalare 2 miliardi di euro delle tasse degli italiani alla Francia di Macron. Non a caso anche +Europa spalleggia i leghisti, forse gli devono un favore dopo aver regalato milioni di euro a Radio Soros?"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO