Di Maio: "Parlamento può fermare Tav", poi attacca l’Agcom (VIDEO)

di maio tav agcom

Luigi Di Maio torna a parlare in diretta Facebook e lo fa per una serie di comunicazioni che spaziano dalla Tav al gioco d’azzardo. Il vicepremier ha ribadito la posizione del Movimento 5 Stelle in vista del voto in Parlamento sulla Tav: i pentastellati voteranno no, ma rispettano la posizione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "Qualcuno dice che così stiamo sfiduciando Conte, io voglio dirlo chiaramente: c'è piena fiducia in Conte. Qualcuno parla di crisi di governo - insiste - , ma quale crisi di governo? Al massimo parliamo di una crisi di qualche partito che vota insieme al Pd e a Berlusconi un regalo a Macron. Che voterà insieme a quei partiti che ci hanno fatto il Jobs Act o la legge Fornero, assieme a chi è salito sull'imbarcazione dell'Ong. Noi saremo sempre contro la Torino-Lione che non significa essere contro tutte le linee Tav".

Quanto alla mozione in aula, Di Maio ribadisce che la Lega potrà “vincere” sulla Tav solo votando assieme a Partito Democratico e Forza Italia, andando per giunta a fare un favore a quel Macron che Salvini dichiara di voler combattere in Europa. "Si dovrebbe decidere ad armi pari - continua il Ministro - , perché così avremmo i voti per bloccare la Tav. Se si vuole vincere contro di noi bisogna allearsi con i nemici di sempre, mettendo la destra e la sinistra assieme, che ancora una volta dimostreranno di essere d'accordo su tutto e soprattutto sugli sprechi. Se non ci fosse stato il contratto di governo avremmo ancora tutti contro il M5S".

Di Maio: "Agcom stravolge leggi dello Stato"

Frontale, inoltre, l’attacco di Di Maio all’Agcom, l’Autorità garante per le comunicazioni che con le proprie linee guida avrebbe sostanzialmente “annacquato” le disposizioni in termini di divieto di spot al gioco d’azzardo contenute nel Decreto Dignità. "Valutiamo un decreto ad hoc e un ricorso al Tar per andare contro le linee guide dell'Agcom - anticipa - Ma che Stato è uno Stato che fa le leggi e l'Agcom le stravolge? Qui parliamo di padri di famiglie che hanno dilapidato interi patrimoni nel gioco d'azzardo. Il 10 agosto deve entrare in vigore il divieto assoluto di fare pubblicità sul gioco d'azzardo". Di Maio, inoltre, anticipa che presto i vertici dell’autorità garante saranno azzerati poiché già giunti a naturale scadenza lo scorso 24 luglio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO