Salvini: "La Riforma Bonafede è acqua". Cdm subito sospeso

salvini manovra agosto

Aggiornamento - La riunione del Consiglio dei Ministri è iniziata ed è stata subito sospesa dopo aver affrontato questioni di ordinaria amministrazione, che non potevano essere rinviate oltre per scadenze dei termini. Non si è parlato dunque della Riforma Bonafede che avrebbe dovuto rivestire un ruolo centrale nelle intenzioni del Ministro della Giustizia ed in quelle del Movimento 5 Stelle.

Questa mattina Di Maio aveva annunciato con soddisfazione l'arrivo della Riforma in Cdm, augurandosi "qualche sì da parte della Lega", alla quale chiedeva di approvare il testo. "Mi auguro nessuno pensi di bloccarla, sarebbe un grave danno al Paese", aveva detto Di Maio, ma la risposta leghista è arrivata intorno all'ora di pranzo attraverso Facebook, quando proprio Salvini ha sostanzialmente demolito l'impianto della riforma, bocciandola sonoramente.

Prima dell'inizio del Cdm il Premier ha incontrato Di Maio e Salvini ed ha capito che non c'erano le premesse sufficienti a poter discutere della riforma in seno al Consiglio. In queste ore sono invece in corso delle riunioni politiche sul tema, diventato nuovo terreno di scontro tra le forze di Governo.

Salvini: "La Riforma Bonafede è acqua"

"La riforma della Giustizia del Ministro Bonafede è acqua". Il Ministro Salvini ha aperto un altro fronte di scontro nel Governo nel corso di una diretta lanciata sul proprio profilo di Facebook.

"C’è un progetto della Lega che prevede che un processo possa durare tre anni e sei mesi, quasi la metà di quello che avviene oggi. Questa riforma non prevede interventi incisivi, non si parla di separazione delle carriere, delle assunzioni dei magistrati, dei criteri dei concorsi, delle promozioni".

Salvini ha sottolineato che, dal suo punto di vista, ci sono tante cose che non vanno: "non si interviene sulle attenuanti generiche, sulla sospensione condizionale della pena, ci sono spacciatori o stupratori che vengono condannati sulla carta, ma con la sospensione condizionale della pena fanno 24 ore di galera e poi tornano a spacciare e a stuprare. Non si tocca il tema intercettazioni si lascia totale discrezionalità alle diverse procure su cosa indagare o non indagare. Non si separano i Csm".

Salvini, dunque, ha voluto prevedere le distanze dalla riforma che si sta discutendo in Consiglio dei Ministri questo pomeriggio.

Bonafede: "Ci vediamo in Consiglio dei Ministri"

Il Ministro Bonafede ha risposto al leader leghista ricordando che, fino a questo momento, la Lega non ha neanche tentato di incidere sul testo: "Ci vediamo in Cdm, non su Facebook. Forse potrò finalmente sentire le argomentazioni visto che in pre-consiglio nessuno ha detto nulla. So, però, con certezza che la riforma dimezza i tempi dei processi, favorisce l'economia e gli investimenti, dà tempi certi a chi è coinvolto in un processo e rompe finalmente i rapporti torbidi fra magistratura e politica".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO