Istat, produzione industriale in netto peggioramento. Consumatori: "Paese arretra, altro che ripresa a fine anno"

produzione-industriale-in calo giugno 2019

Produzione industriale ancora in calo a giugno secondo i dati Istat diffusi oggi che fanno il paio con quelli sulla stagnazione dell’economia italiana e con quelli dello Svimez sul Sud praticamente già in recessione. L’aumento fatto segnare dall’industria il mese scorso, che aveva fatto ben sperare, si scontra con il -0,2% congiunturale mentre su base annua il segno negativo va avanti in modo continuato da marzo per segnare a giugno 2019 un calo dell'1,2%, il doppio rispetto al mese di maggio.

Il confronto con il periodo pre-crisi, con l’industria italiana che non si è mai davvero ripresa, è impietoso: rispetto a giugno 2007 la produzione totale è scesa del 18,8%. Più nel dettaglio dei dati diffusi oggi, nel secondo trimestre 2019 la produzione industriale è diminuita dello 0,7% sul trimestre precedente mentre il calo tendenziale è stato dell'1,1%. Nel primo semestre la flessione è stata dello 0,8% rispetto allo stesso periodo 2018.

Per settori di attività, nei dati di giugno spicca il calo della produzione di autoveicoli: -17,7%. Ad andare bene solo i farmaci (6%) e le forniture di energia elettrica, gas, vapore e aria (+5,3%). Le diminuzioni più consistenti invece, oltre alle auto, riguardano tessili, abbigliamento, pelli, accessori (-7,1%) e attività estrattive (-5,6%).

In questo quadro l’Unione Nazionale Consumatori commenta: "Il Paese arretra, altro che ripresa di fine anno. Chiudiamo il secondo trimestre nel peggiore dei modi. Anche se la stima sul Pil dell'Istat, comunicata due giorni fa, già conteggiava il dato negativo di oggi della produzione, quello che preoccupa è che chiudiamo il trimestre con segnali di peggioramento che certo non possono far ben sperare per il futuro. In dodici anni, i beni di consumo durevoli sono crollati addirittura del 30,3%, quasi un terzo" spiega il presidente dell’associazione Massimiliano Dona.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO