Di Maio: "Chi tifa per la caduta del governo ha paura del taglio dei parlamentari"

La proposta di legge del taglio di 345 poltrone è stata calendarizzata per il 9 settembre.

Luigi Di Maio su taglio dei parlamentari

Mentre Matteo Salvini continua a minacciare la stabilità del governo nel caso in cui il voto sul decreto sicurezza bis e sulla Tav non dovesse andare come vuole lui, Luigi Di Maio rispolvera il suo mantra ossia che chi vuol fare cadere il governo ha paura della proposta di legge che taglia 345 poltrone in Parlamento.

È già da parecchio tempo che il vicepremier pentastellato ripete questo ritornello e sembra al momento la sua unica arma per mettere in cattiva luce la Lega nel caso in cui si rende responsabile della fine del governo Conte. Oggi il leader del MoVimento 5 Stelle è tornato all'attacco su questo argomento scrivendo su Facebook:

"La proposta di legge per il taglio dei parlamentari è stata calendarizzata per il 9 settembre. Mancano 6 settimane a una svolta epocale. La prossima volta che andremo a votare, voteremo per un Parlamento con 345 poltrone in meno. Ecco perché sentite tanto rumore in questi giorni. Gli ultras della disfatta aumentano di ora in ora, tremano all’idea di non avere più un posto comodo e sicuro, pagato con i soldi dei cittadini"

Poi ha aggiunto:

"Risparmieremo mezzo miliardo di euro, investiremo quei soldi in infrastrutture, scuole, strade, ospedali. Chi tifa per la caduta del governo è perché ha paura di non essere rieletto. Ha paura di trovarsi un lavoro come tutte le persone normali. Noi questa paura non ce l’abbiamo. A noi della poltrona non ce ne frega nulla. Il MoVimento 5 Stelle lavora per fare cose giuste, non per il consenso. E io ne vado fiero!"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO