Toninelli: "Salvini fa il polemizzatore, ma si contraddice da solo"

Danilo Toninelli

Nel giorno della verità sul Tav Torino-Lione, con l'ultimo tentativo del Movimento 5 Stelle di bloccare l'opera in Val di Susa nonostante il governo gialloverde abbia già dato il proprio via libera, il Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli rilascia un'intervista al Corriere della Sera in cui ribadisce quanto quel progetto sia un errore, anche se i sostenitori del TAV se ne renderanno conto soltanto nei prossimi anni.

Toninelli, attaccato a più riprese dal vicepremier Matteo Salvini che vorrebbe sostituirlo quanto prima con un ministro leghista, difende a spada tratta il lavoro svolto in questi mesi di governo gialloverde e risponde al leader della Lega con un altro affondo:

Salvini fa il polemizzatore quotidiano. Ma si contraddice da solo. Prima mi attacca, poi nelle sue dirette elogia il lavoro che ho fatto, come i 50 miliardi sbloccati al Cipe o il via libera alla Cuneo-Asti. Come diceva un filosofo, sembra un nano sulle spalle dei giganti che lavorano. Al posto di fare polemiche pensi a indicarci due sottosegretari per il ministero. Abbiamo visto che fine hanno fatto quelli che aveva messo...

Il riferimento è ai due sottosegretari ai Trasporti voluti dalla Lega, Edoardo Rixi e Armando Siri. Il primo, dimissionario nel maggio scorso dopo la condanna per le spese pazze in Liguria, è stato poi nominato da Matteo Salvini responsabile nazionale Trasporti e Infrastrutture della Lega. Il secondo, indagato per corruzione, si è visto revocare la nomina lo scorso maggio.

L'affondo è stato lanciato, ma Toninelli continua ad avere un peso pressoché nullo nel governo gialloverde e in questo momento il vero leader dell'esecutivo non si prenderà manco la briga di rispondere pubblicamente, neanche al fatto che secondo Toninelli il Ministero dell'interno sia più semplice da gestire dei ministeri affidati a sé stesso e a Luigi Di Maio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO