Crisi di governo: Lega presenta mozione di sfiducia a Conte in Senato

conte sfiducia lega senato

La Lega presenta al Senato una mozione di sfiducia al presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Si tratta del primo passo formale verso la caduta dell’esecutivo. "L'Italia ha bisogno di tornare a crescere e quindi di andare a votare in fretta. Chi perde tempo danneggia il Paese e pensa solo alla poltrona", fa sapere con una nota il partito guidato da Matteo Salvini.

La sfiducia a Conte, secondo il presidente della commissione Bilancio della Camera, Claudio Borghi, non creerà problemi per l’approvazione della manovra finanziari. "La bufala più ridicola è che Salvini ha fatto cadere il governo per non fare la legge di Bilancio. Guardate che se si sfiducia ad agosto invece che a settembre è proprio perché vogliamo fare la Manovra. C'è tutto il tempo", scrive su Twitter l’esponente del Carroccio.

Crisi di governo: Conte non vedrà Mattarella

La mozione di sfiducia non cambia l’agenda di Conte, che non ha in programma incontri con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il premier oggi si dividerà tra gli impegni di Palazzo Chigi e la famiglia.

Intanto, il Partito Democratico, in una nota firmata dalla vicesegretaria Paola De Micheli, attacca il ministro dell’Interno: "Matteo Salvini si ricopre di ridicolo quando dice che vuole andare alle elezioni per avere pieni poteri. Gli italiani hanno visto che quest'anno è stato vicepremier, ministro dell'Interno e capo assoluto del governo: il progetto è fallito. È parte del problema, non la soluzione. Se ne vada a casa e non prenda in giro gli italiani".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO